Articoli recenti



Come Lavare

Pubblicato il 13/06/2017



Come Lavare

13/06/2017



Molti clienti che acquistano online dal nostro e-commerce, ci chiedono informazioni su come lavare correttamente gli indumenti per non rovinarli e sopratutto per farli durare più a lungo.

Per questo motivo abbiamo deciso di riportare in questo articolo tutti gli accorgimenti per il trattamento corretto dei vestiti.

Bastano infatti poche, semplici regole per un bucato perfetto ed ecco che le tue magliette polo, le camicie e ogni altro tipo di vestiario rimane come nuovo anche dopo svariati lavaggi.

Partiamo dal presupposto che oggi come oggi, a causa della vita frenetica e piena di impegni che accomuna la maggior parte delle persone, spesso si preferisce usare la lavatrice piuttosto che lavare a mano.

Per fortuna non è un problema perchè i moderni elettrodomestici sono in grado di essere programmati anche per cicli brevi e non troppo aggressivi.

Poi c'è da dire anche che i detersivi attualmente in commercio sono efficacissimi e tranne che ci siano macchie difficili, un comunissimo lavaggio basta e avanza.

Allora a cosa stare attenti per non sciupare il tessuto del nostro abbigliamento uomo casual preferito?

Di seguito trovi una serie di accortezze da tenere bene in mente.

In linea di massima possiamo dare delle indicazioni validissime, tranne che non si tratti di indumenti che richiedono necessariamente un lavaggio a secco.

Dunque per non danneggiare pantaloni, felpe, maglioni e quant'altro, almeno le cose più delicate, lavale a mano singolarmente.

Stessa cosa vale per i capi che stingono perchè altrimenti potrebbero trasferire colore a tutti gli altri indumenti, quindi non mischiarli.

Riguardo i lavaggi in lavatrice:

  • prediligi basse temperature e cicli delicati;
  • gira i capi al rovescio;
  • non mischiare delicati e resistenti;
  • attenzione a jeans e felpe che in genere che hanno bottoni, rivetti o cerniere metalliche perchè potrebbero strappare i tessuti più leggeri;
  • evita centrifughe troppo aggressive;
  • non stendere mai i panni al sole.

Passiamo ora a consigli più specifici: leggi sempre le etichette e impara a conoscere il significato dei simboli che informano sulle modalità di lavaggio e sulla cura del capo.

Sicuramente può esserti utile l'infografica riportata di seguito per capire a colpo d'occhio cosa vuol dire ogni singolo disegnino.

 

Come LavareTieni conto che l'iconcina a forma di bacinella indica il lavaggio con acqua, il cerchio lavaggio a secco, il triangolo il candeggio, il quadrato l'asciugatura, mentre il ferro da stiro la stiratura. 

Detto questo, ricordati di separare sempre i vestiti chiari da quelli scuri, così come da quelli colorati, ma anche in base al tessuto.

Poi, sempre per quanto concerne la lavatrice, cerca di capire qual'è il ciclo di lavaggio che fa al caso tuo:

  • il ciclo regolare serve per i capi bianchi;
  • il ciclo per capi sintetici non scalda troppo l'acqua e serve ad evitare che gli indumenti perdano brillantezza;
  • il ciclo per capi delicati infine è più adatto a capi delicati, sempre che l'etichetta non indichi il lavaggio a secco.

Infine, assicurati che nelle tasche non ci sia nulla e sopratutto non lasciare gli indumenti per troppo tempo in ammollo o in lavatrice dopo il lavaggio altrimenti si crea muffa e puzza.

Mettendo in pratica le accortezze indicate in questo articolo lavare i vestiti senza rovinarli e dunque facendoli durare di più sarà un gioco da ragazzi.

Consigli per gli Acquisti

 


Articoli recenti



Come Lavare

Pubblicato il 13/06/2017